AURICOLOTERAPIA. ALTRI ACCENNI STORICI

COS’E’ L’AURICOLOTERAPIA

L’Auricoloterapia è una tecnica appartenente al corpus della Medicina Tradizionale Cinese.

L’auricoloterapia è una scienza antica.

Già gli Egizi conoscevano l’uso terapeutico.

Si sviluppa in Francia nel 1956 ad opera di un medico, Paul Nogier, il quale aveva osservato che diversi suoi pazienti provenienti dalla Corsica avevano delle cauterizzazioni a livello del padiglione auricolare.

Studiando la storia clinica di questi pazienti emergeva che quelle cauterizzazioni erano state fatte a scopo curativo.

In Cina, dopo le scoperte di Nogier, l’Auricoloterapia viene studia e trova una ampia applicazione..

Nel 1987 a Seoul e nel 1991 a Lione l’OMS ha riconosciuto e standardizzato i punti di agopuntura auricolare.

È nel 1995 che in Italia la Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici inserisce la voce “Auricoloterapia” nel tariffario F.N.O.O.M. rendendola terapia medica ufficiale praticabile da sola “manu medica”.

Questo appropriarsi della tecnica, ha suscitato molte perplessità nel mondo olistico non medico, perché in realtà non è una professione invasiva simile all’agopuntura, così hanno riesaminato “questa appropriazione indebita” da parte dei medici, ed hanno stabilito che:

“L’auricoloterapia trattata con agopressione con puntine 1mm sono permesse dalla legge Italiana”

 

Oggi l’Auricoloterapia può essere praticata anche da figure “non mediche”; poiché è priva di effetti collaterali o indesiderati; efficace su un ampio range di patologie.

 

L’Associazione A.S.T.I.S. segue dei programmi innovativi del corso presso la scuola “University School European Tsuboterapia Integrata”  introducendo anche le regole dei 5 movimenti come codice di lettura per la diagnosi energetica e la scelta del trattamento mediante varie metodiche di stimolazione auricolare.

Inoltre come appena accennato, la grande novità sta anche nell’introdurre la dietetica cinese.

 

Il corso è suddiviso in tre parti principali che saranno esaminate in sette seminari suddivisi in due anni accademici.

 

1 Conoscere il padiglione auricolare insieme alle sue parti anatomiche, i rapporti esistenti tra il padiglione auricolare  con il resto dell’organismo in modo capillare, e le sue indicazioni e funzioni terapeutiche degli agopunti auricolari.

 

2 Nella seconda parte si analizzerà elementi diagnostici utili per il trattamento, come ad esempio “l’osservazione del padiglione auricolare.

Anche la precisa procedura sarà essenziale per ottenere un ottimo risultato.

 

3 Nella terza parte sarà affrontato il metodo di trattamento quale scelta dei punti e le varie tecniche quale moxibustione, semi di vaccaria, elettrostimolazione , micromassaggio.