La risonanza magnetica predice il successo dell’emicrania con l’agopuntura

L’agopuntura è efficace per il trattamento dell’emicrania.

I ricercatori della Harvard Medical School, della Xidian University e della Capital Medical University trovano l’agopuntura efficace per la riduzione degli attacchi di emicrania. Hanno scoperto che la struttura cerebrale pre-trattamento di un paziente è predittiva della percentuale di successo raggiunta dall’agopuntura per la riduzione o l’eliminazione dell’emicrania.

[1] Utilizzando la risonanza magnetica e l’apprendimento automatico, i modelli specifici nella materia grigia cerebrale prima del trattamento sono stati correlati con migliori tassi di risposta al
trattamento.

I pazienti hanno ricevuto tre trattamenti di agopuntura a settimana per un totale di quattro settimane. Ogni trattamento di agopuntura è durato per un totale di trenta minuti.
L’elaborazione dei dati è stata ottenuta con un sistema di neuroimaging umano che utilizza la mappatura parametrica statistica, che è un processo spaziale utilizzato per l’analisi delle fMRI. La morfometria basata su voxel è stata utilizzata per determinare le differenze nella materia grigia.

Nell’analisi sono stati inclusi un totale di 41 pazienti nel vero gruppo di trattamento con agopuntura. I responder sono stati definiti come aventi almeno una riduzione del 50% nel numero di giorni con emicrania. Dopo quattro settimane di trattamento con agopuntura, 19 pazienti hanno risposto. I ricercatori hanno determinato che tutti i pazienti avevano volumi di materia grigia di base pre-trattamento simili nel giro cuneus, parietale e frontale. Tuttavia, i responder avevano somiglianze pre-trattamento (aumenti longitudinali) nel cuno sinistro. Sulla base dei risultati, i ricercatori concludono che le risonanze magnetiche sono potenzialmente utili predittori dei tassi di
esito dei pazienti con agopuntura.
Ciò evidenzia un modo per prevedere l’efficacia dell’agopuntura come metodo di trattamento per la risoluzione o la gestione delle emicranie, che affliggono oltre 1 miliardo di persone ogni anno. Si stima che l’emicrania sia la prima causa di disabilità nei pazienti di età compresa tra i 15 ei 49 anni.

[2] In particolare, dopo quattro settimane di trattamento di agopuntura, i responder hanno avuto un numero significativamente inferiore di giorni con emicrania. C’erano 19 responder e 22 non responder.
I ricercatori osservano che la personalizzazione del trattamento è una “tendenza importante” in medicina. Suggeriscono che la risonanza magnetica possa contribuire a determinare i risultati dei pazienti. Il processo di apprendimento automatico basato sui dati utilizzato nell’indagine ha avuto un tasso di accuratezza dell’83% nel determinare i responder dai non responder. Indicano che il metodo di screening MRI può aiutare a migliorare il rapporto costo-efficacia dell’accesso alle cure.

Prof. Jeffrey Pang, L.Ac. osserva che la differenziazione dei modelli di medicina tradizionale cinese (bian zheng) e la differenziazione delle malattie biomediche (bian bing) sono entrambe importanti e rilevanti per
i parametri di trattamento. Bian zheng si basa sui principi della medicina cinese (p. Es., Sindromi zang-fu, 8 parametri, 6 stadi, 4 livelli, diagnostica del canale, disturbi del san jiao e disturbi del qi, del sangue e dei fluidi). Bian bing si riferisce alla denominazione di una malattia specifica in base alla localizzazione o ad altra eziologia in base alla differenziazione della malattia (p. Es., Emicrania, cefalea a grappolo, cefalea tensiva, cefalea sinusale, cefalea post-traumatica).

È stato utilizzato un solo protocollo di trattamento di agopuntura, con un set fisso di punti di agopuntura per tutti i pazienti. In una vera clinica di agopuntura, vengono utilizzate presentazioni specifiche e considerazioni diagnostiche per modificare le selezioni dei punti di agopuntura primari e secondari e le tecniche dell’ago. Ciò spesso contribuisce a migliorare i tassi di esito dei pazienti.

Gli studi multibraccio spesso includono modalità aggiuntive tra cui microagopuntura, elettroagopuntura, moxibustione, dietetica della medicina cinese, massaggio Tui-na e fitoterapia cinese.

Riferimenti:
1. Yang, XJ, Liu, L., Xu, ZL, Zhang, YJ, Liu, DP, Fishers, M., Zhang, L., Sun, JB, Liu, P., Zeng, X.
e Wang , LP, 2020. Volume di base della materia grigia cerebrale come predittore dei risultati
dell’agopuntura nel trattamento dell’emicrania. Frontiers in Neurology, 11, p.111.
Affiliazioni autore:
Dipartimento di Neurologia, Beth Israel Deaconess Medical Center e Harvard Medical School (Boston,
Massachusetts).
Centro di ricerca ingegneristica di imaging molecolare e neuro del Ministero dell’Istruzione,
Università di Xidian.
Ospedale di Medicina Tradizionale Cinese di Pechino, Capital Medical University.
Accademia cinese delle scienze mediche cinesi.
2. GBD 2016 Headache Collaborators. Onere globale, regionale e nazionale dell’emicrania e della
cefalea di tipo tensivo, 1990-2016: un’analisi sistematica per lo studio del peso globale della
malattia 2016. Lancet Neurol. (2018) 17: 954–976.